Questo è un Urban Blog! Messina

Fabri Fibra in concerto a Messina: sabato sera messinese in “Controcultura”
5 Marzo 2011, il “tutto esaurito” al Pala San Filippo per il nuovo album del rapper italiano più discusso, che non risparmia battute sulla classe politica
«I giornalisti mi chiedono, ma cos'è la controcultura. In un paese dominato, preso in ostaggio dai vecchi, vedere così tanti giovani tutti nello stesso posto è talmente raro che è questa la controcultura». Non si smentisce il noto rapper Fabri Fibra che con il suo consueto stile diretto e provocatorio chiude il concerto con queste parole. Come nelle altre città in Tour, anche a Messina nel sabato sera di ieri 5 Marzo 2011 con il suo nuovo album “Controcultura”, Fabri Fibra in concerto fa registrare il tutto esaurito in un gremito Pala San Filippo (Palazzetto dello Sport Giuseppe Rescifina). Inizia puntuale alle 21:30 Fabri Fibra nel suo concerto dopo aver dato spazio all'hip hop messinese con il gruppo “Rime Sature”, entrando subito nel vivo con tutti i pezzi dell'album protagonista della serata, uscito il 7 settembre rimanendo per più di un mese in top 5 e diventando subito disco d'oro: La fretta, 3 parole,
insensibile, Qualcuno normale, 6791, Spara al diavolo, Rivelazione, Troppo famoso, Le donne, Tranne te, Non potete capire, Double Trouble, Controcultura, Escort, Più o meno, Quorum, Diverso, Vip in Trip.

Fra l'esibizione di un brano e l'altro del nuovo album e dei successi precedenti, non sono mancate durante la serata da parte di Fabri Fibra, le battute su Ruby e Berlusconi, sulla Lega Nord e sull'intera classe politica italiana “in questo paese, preso in ostaggio da una classe dirigente di vecchi – ha continuato a ribadire con stizza il rapper marchigiano - tutti noi siamo senza carriera e senza futuro. Che siano di destra, che siano di sinistra, che siano di centro, che siano dallo spazio, a loro di noi, dei giovani non gliene frega un bel niente. Io non sto dicendo che dobbiamo fare la rivoluzione, io sto dicendo che ognuno di voi, il giorno in cui vorrà uscire di casa, andare a vivere con la propria ragazza, mettere su famiglia e avere una carriera, avrà difficoltà grandissime perchè ce lo vogliono impedire. Voi capirete di cosa sto parlando il giorno in cui vorrete andare via di casa e trovarvi un lavoro, raga, ci dobbiamo arrabbiare”. E' durato circa due ore l'entusiasmo del pubblico messinese insieme a quello proveniente da diverse parti della Sicilia e del Meridione nel concerto in riva allo Stretto, del rapper italiano più amato dai giovani d'oggi e, al tempo stesso, duramente discusso dal pubblico.

Fonte: http://www.tempostretto.it/8/index.php?location=articolo&id_articolo=49081
0 Responses

Posta un commento

¯`·.·•

  • Karia - Bleach: ☞Io sono sano di mente...è il mondo che è fuori di testa!
  • Inoki: ☞Illuminami oppure prodigati per tenermi a bada.
  • David Icke: ☞L'amore infinito è l'unica verità, tutto il resto è illusione.☞Le parole "pazzo" e "malato di mente" sono sempre state usate nel corso della storia per descrivere persone e idee che sono semplicemente diverse. E "diverso" non vuol dire sbagliato. Molte delle idee che un tempo furono condannate e ridicolizzate sono poi entrate a far parte della saggezza comune. Prima vi ridicolizzano; poi vi condannano; poi vi dicono che hanno sempre saputo che avevate ragione.
  • Novalis: ☞Il pensiero è soltanto un sogno del sentimento. ☞Il poeta comprende la natura meglio dello scenziato. ☞Il senso per la poesia ha molto in comune col senso per il misticismo; rappresenta l'irrappresentabile, vede l'invisibile, sente il non sensibile. ☞Agli uomini nessuna cosa è impossibile, ciò che voglio posso. ☞La vita non dev'essere un romanzo impostoci, bensì un romanzo fatto da noi. L'amore è lo scopo finale della storia del mondo, l'amen dell'universo. ☞noi siamo il destino che regge il mondo. ☞Il mondo è un indice enciclopedico e sistematico del nostro spirito, una metafora universale, un'immagine simbolica di esso. ☞Il sentimento morale è in noi il sentimento della potenza assoluta di creare, della libertà produttiva, della personalità infinita del microcosmo, della divinità propriamente detta in noi.
  • Gandhi: ☞Sono in effetti, un sognatore pratico. I miei sogni non sono impalpabili nullità. Voglio convertire il più possibile i miei sogni in realtà. ☞Se una qualche mia azione che aspiri ad essere spirituale si dimostra poco pratica, va dichiarata fallimentare. Credo che l'atto più spirituale debba essere il più pratico, nel vero senso del termine. ☞Sono troppo consapevole delle imperfezioni della specie cui appartengo per potermi irritare contro un qualsiasi membro di essa. ☞La non-violenza opera in maniera assai misteriosa. Spesso le azioni di un uomo appaiono difficilmente analizzabili in termini di non-violenza. ☞Mi dichiaro idealista pratico.
  • Kurosaki Ichigo: Anche se non credi alle mie parole, i tuoi occhi mi crederanno...
╔════════════════════╗
█▄█ █ █▀█ █▄█ █▀█ █▀█
█▀█ █ █▀▀ █▀█ █▄█ █▀▀
╚ ═ ═ ═Ȼ ย ℓ τ ย я Δ═ ═ ═ ═ ═ ═ ═ ═ ═
Licenza Creative Commons
Questo Blog è rilasciato con la licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 3.0, pertanto questo Blog è libero, e può essere riprodotto e distribuito, con ogni mezzo fisico, meccanico o elettronico, a condizione che la riproduzione del testo avvenga integralmente e senza modifiche, a fini non commerciali e con l'attribuzione della paternità dell'opera nei modi indicati dall'autore in modo tale da non suggerire che essi avallino te o il modo in cui tu usi l'opera. Mendoza120's Blog by Mendoza120 is licensed under a Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 3.0 Unported License.
Based on a work at mendoza120.blogspot.com.
Permissions beyond the scope of this license may be available at http://www.youtube.com/user/Mendoza120s.