Questo è un Urban Blog! Messina

Villa Ada Posse, colosso della scena reggae italiana, nella dancehall messinese - Rumble in the jungle
Venerdì 28 Dicembre al Retronouveau, gli ospiti romani tingeranno di ritmi giamaicani il panorama musicale a Messina
La Villa Ada Posse è una crew di artisti romani che da oltre quindici anni contribuisce significativamente alla storia della scena musicale reggae e raggamuffin italiana. Nasce nel 1992 prendendo il nome dall’omonimo parco di Roma, in cui i suoi membri erano soliti incontrarsi e dove gli spazi di verde offrivano ossigeno, ispirazione e spunti di riflessione sulla realtà della vita metropolitana. Era il periodo di massima espansione delle posse (Sud Sound System, One Love e Onda Rossa Posse), nonché dell’attivismo dei centri sociali di tutta Italia. Il primo concerto fu nel febbraio 1993 al C.S.A. Brancaleone e dello stesso anno il primo demotape. L’attività musicale della crew andò avanti negli anni concentrandosi maggiormente sui live piuttosto che sulle produzioni. Particolarmente e parallelamente attivo fu il Villada Sound System, l’impianto audio autocostruito che fece da amplificatore dei messaggi contenuti nelle canzoni della crew e dello stile della “dancehall” proveniente dalla Giamaica: microfono, piatti, casse e tanta gente che zompa e balla con fischietti e accendini. Innumerevoli le dancehall nelle piazze e nelle campagne romane, sulle scogliere salentine, in giro per locali e centri sociali di tutta Italia.
Fonte:
http://www.tempostretto.it/news/rumble-the-jungle-villa-ada-posse-colosso-scena-reggae-italiana-dancehall-messinese.html
L'inconfondibile ironia funkadelica del rapper Turi in scena a Messina - Evento Hip Hop della stagione
Venerdì 16 Novembre al Retronouveau, il rapper calabrese Turi, uno dei principali esponenti nella storia e nel presente della cultura Hip Hop in Italia. Affiancato dal noto Franco Negrè, si esibirà dopo lo spazio sul palco dei Djs locali e dell'Mc messinese Moskella.
Turi, all'anagrafe Salvatore Scattarreggia, rapper, beat maker di origini calabresi, inizia la sua carriera artistica nel 1994 partecipando a varie jam sessions nei più famosi club hiphop della capitale. Due anni dopo, insieme a Piotta e Dj Squarta, fonda la leggendaria crew Robba Coatta . Dopo un'intensa attività live in tutta la penisola e grazie al suo stile ironico e sarcastico, Turi si afferma come uno dei migliori rapper e improvvisatori della scena hiphop nostrana.
Il suo esordio discografico avviene nel 1998 quando partecipa al primo singolo di Piotta "Spingo io". Nell'autunno dello stesso anno viene pubblicato Comunque vada sarà un successo, il primo album ufficiale di Piotta, dove Turi appare in ben sei tracce. Degno di nota è il brano Dimmi qual'è il nome, secondo singolo estratto, che permette al rapper calabrese di farsi notare anche in TV grazie al video girato dai Manetti Bros. Nell'estate del 1999 produce il suo primo mini album solista Aspromonte A-Roma in edizione limitata di 500 copie. Grazie al successo del brano Supercafone (disco d'oro), Turi, in compagnia di Piotta e dj Squarta partecipa ad un intenso tour promozionale di circa 90 date. Nel 2000 recita nel film Zora la vampira, di Carlo Verdone e Manetti Bros, e partecipa con il brano "D'istinto" alla soundtrack del film. Nello stesso anno collabora alla compilation hiphop "Novecinquanta" del noto produttore milanese Fritz da Cat. Viene girato un videoclip a New York del suo brano Schiaffetto correttivo, considerato oramai un classico della musica hiphop underground italiana. Nel 2001 Turi inizia la sua carriera solista firmando il suo primo contratto discografico con l'etichetta indipendente romana Antibemusic e pubblica il suo primo album ufficiale "Salviamo il salvabile" dove, oltre ad apparire come rapper, firma anche le musiche. Il disco riceve innumerevoli elogi dalla critica specializzata consacrandolo come uno dei piu' promettenti artisti della scena hiphop italiana. Nello stesso anno collabora nuovamente con Fritz da cat al progetto "Basley click". Degno di nota il delirante brano "Sei cavaliere" che vede il rapper calabrese duettare col noto rapper Fabri Fibra. Nella primavera del 2004 sempre per Antibemusic esce il suo secondo album ufficiale "L'amico degli amici" che contiene il singolo (con videoclip) "Cosa vuoi da me". Con il brano in questione , si aggiudica il premio come miglior singolo all'interno della oramai nota manifestazione hiphop nazionale "Mc Giaime". Nello stesso anno partecipa allo storico evento 2theBeat, manifestazione musicale focalizzata sull'improvvisazione dove il rapper calabrese si aggiudica il primo posto nel suo round. Nel maggio del 2006 partecipa come rapper al progetto organizzato dalla Red Bull Homegroove e dalla Royality "Gli originali", un musical Hip Hop sotto la direzione musicale e l'orchestra del leggendario compositore italiano, il maestro Franco Micalizzi. Nell'anno 2007 firma il suo primo contratto con la major discografica Universal e pubblica il suo terzo album ufficiale "Colpa delle donne". Nel 2009 esce "Lealtà & Rispetto, street album, prodotto dalla label indipendente Macro Beats, in cui il rapper sperimenta l'uso del dialetto calabrese abbinato alla lingua americana. Il disco, oltre che nella penisola, riscuote un ottimo successo tra le comunità italiane in Usa, Australia e Germania. Nel 2012 viene pubblicato il nuovo singolo Testaccia Malata, che anticipa l'uscita del suo nuovo ep Brutta persona previsto nell'inverno del 2012. La produzione video del brano viene affidato al talentuoso collettivo Made On. Nello stesso anno partecipa come ospite musicale fisso al programma televisivo sul la7 "Un due tre stella" di Sabina Guzzanti. Oltre che come rapper, Turi si è dimostrato e si dimostra abile anche come beatmaker firmando musiche per alcuni dei più importanti volti della scena hiphop underground come Kaos, Colle der Fomento, Kiave. Attualmente sta curando la produzione del nuovo disco della promettente rapper calabrese Loop Loona. Da menzionare la sua maniacale passione per il collezionismo di vinili.

L'evento avrà inizio dalle ore 22 al Retronouveau in via Croce Rossa n°39, drinkcard 8 euro.

Fonte:
http://www.tempostretto.it/news/evento-hip-hop-stagione-inconfondibile-ironia-funkadelica-rapper-turi-scena-messina.html
Sud Sound System in concerto, ritmi salento-giamaicani a Messina - Reggae dancehall
I pionieri del Raggamuffin italiano si esibiranno giorno 9 Giugno 2012 presso il Centro Multiculturale Officina
Ospite in città, uno fra i diversi gruppi storici della scena musicale italiana capaci di fondere musicalità universali come il Reggae in versione Raggamuffin, con le sonorità tipiche locali quali il dialetto salentino e le ballate di pizzica e taranta, il tutto mettendo in evidenza le tematiche di denuncia e disagio sociale. Il live avrà inizio sabato 9 Giugno 2012 ore 21.00 al Centro Multiculturale Officina, via croce rossa 69, con apertura del gruppo reggae messinese Boo Daci's ed a seguire i più attesi Sud Sound System, accompagnati dalla "Bag a Riddim Band". Prevendita €15 disponibile presso circuito Boxoffice oppure Centro Multiculturale Officina.
Il Sud Sound System esordisce discograficamente nel Giugno del 1991 con il 12 pollici ”Fuecu/T’a sciuta bona”, provocando un notevole impatto nel mondo musicale italiano, sia per l’uso del dialetto salentino nel reggae, sia per la freschezza delle trovate musicali e per l’impegno senza retorica dei testi. Ma la storia del Sud Sound System comincia qualche anno prima, in linea con la tradizione del reggae dance hall giamaicano: due piatti, le casse ed il microfono. Ed e’ così che nascono le prime dance hall per gli amici più intimi, in casa. Presto, però, lo spazio di quell’abitazione non potrà più contenere la gente accorsa numerosa con un semplice passaparola e la situazione si sposterà nelle campagne salentine, tra gli ulivi secolari, i frantoi abbandonati e i 40 gradi d’estate. La genuinità di ”Fuecu” e ”T’a sciuta bona” farà salire la fama del gruppo ed i concerti nel 1991 saranno veramente numerosi, così come le apparizioni in trasmissioni televisive e radiofoniche, fra le quali ”Avanzi” e Rai Stereo Notte. E’ dello stesso anno la partecipazione al ”Festival delle Nuove Tendenze d’Autore” a Recanati (anch’esso trasmesso da Rai Stereo Notte). Nel ’92 escono due 12”: uno con ”Reggae Internazionale” e ”Punnu Ieu”, e l’altro con ”Turcinieddhri” e ”Chiappalu”. Questi nuovi brani diventeranno subito dei classici richiestissimi nei concerti che intanto si susseguono senza sosta. L’interesse per il Sud Sound System non sarà circoscritto all’ambito musicale: Renato De Maria, regista bolognese, produce un cortometraggio andato in onda per Rai 3 ed il regista Gianluca Sgalambro realizza per Rai 2 un video trasmesso per la serie ”Effetto Video 8”. Inoltre il S.S.S. nei suoi punti di contatto con la pizzica tarantata, come ”momento rituale catartico, creatore di stati modificati di coscienza”, sarà oggetto di analisi e dibattiti organizzati nelle università italiane dai sociologi George Lapassade e Piero Fumarola. Tra il 1993 e il 2002 numerosi saranno gli spettacoli dal vivo insieme ad artisti internazionali come Macka B e Mad Professor, Little Owie, Linton Kwesi Johnson, Asher D, Chubby Rankin, Daddy Freddy, Thriller Jenna, Sweete Irie, Echo Minott, Shabba Ranks, Wailers, Anthony B, Sizzla. Tra il ’93 e il ’94 vari tours li porteranno in giro per l’ Europa, toccando Francia, Germania, Svizzera ed Inghilterra. Nei primi mesi del ’94 esce autoprodotto ”Salento Showcaso’94”, cd-raccolta in cui nuove voci della scena reggae salentina affiancano i S.S.S. L’album otterrà un buon successo e porterà a radicalizzare e diffondere ancor di più il movimento reggae-raggamuffin nella propria terra.
Nel ’96 esce il primo album dei Sud Sound System, “COMU NA PETRA”, che vede la collaborazione di tamburellisti salentini con cui vengono gettate le basi per quel raggamuffin intriso di pizzica, da sempre parte costituente imprescindibile della natura del gruppo e che prenderà forma con i brani ”Afro ragga taranta jazz” e ”Crisce”. Il CD è doppio, in quanto contiene anche una raccolta che riassume la discografia dal ’ 91 al ’96 dal titolo ”TRADIZIONE”. Nell’aprile del 1997 si pubblica un altro prodotto discografico dal nome ” No playback” che contiene brani estratti dall’album ”Comu na petra” remixati da importanti artisti della scena reggae-hip hop e non solo italiana, oltre ad un inedito dei S.S.S. dal titolo ”Mena moi”. Inoltre i djs del Sud Sound System hanno collaborato con sound system italiani , registrando numerosi dub-plates, dischi in copia unica che vengono incisi esclusivamente per essere suonati nelle Dance hall. Nel giugno 1999 esce l’album “REGGAE PARTY” che ha riscontrato un ottimo successo di critica e di vendite ed e’ presente su Internet ai siti di Vitaminic e Mpx. Sempre nel ‘99 il gruppo è nel cast del film di C.Comencini: ”LIBERATE I PESCI”. A novembre è pubblicata la canzone incisa per la squadra dell’ U.s. Lecce, “Giallurussu”. Nel 2003 esce l’album “LONTANO”, prodotto dal Sud Sound System, distribuito dalla Sony International, apprezzatissimo dal pubblico e dalla critica e vincitore del Premio Tenco 2003 come miglior lavoro dialettale italiano. Da quest’album viene estratto il brano “Le radici ca tieni” per la produzione del video, che ottiene un altro grande riconoscimento al lavoro degli artisti salentini: miglior video dell’anno al festival “M.E.I.” di Faenza. Il Sud Sound System, nel suo tour annuale 2004, grazie al riconoscimento ottenuto sempre nella programmazione Negroamaro della Provincia di Lecce come esempio di vocazione al viaggio che per necessità o scelta appartiene alle genti del Salento, raggiunge alcuni tra i più significativi festival europei (Polonia, Ucraina, Romania, Portogallo, Germania). Nell’insert musicale live del programma “ROCK POLITIK” (2005) di Adriano Celentano a RAI 1, i Sud Sound System & Bag a Riddim Band suonano dal vivo “Le radici ca tieni” insieme alla giovane Alessia (voce femminile che introduce “a cappella” il brano ragamuffin).

Fonte:
http://www.tempostretto.it/news/reggae-dancehall-sud-sound-system-concerto-ritmi-salento-giamaicani-messina.html
I Funky Pushertz: musicalità tipica campana, unita al genere “hip hop old school” targato Funk - Rumble in the jungle
Al Retronouveau, ultimi appuntamenti primaverili dopo aver ospitato artisti come Colle Der Fomento, Stokka & Madbuddy etc. Venerdì 11 Maggio il Live
La crew Funky Pushertz nasce nel 2003,con l’intento di ricercare il proprio sound nelle radici della black music: il Funk. Nel 2004 esce il loro primo lavoro autoprodotto “Breakfast“, che colpisce tutta la scena hip hop campana e non solo per l’originalità del suono e per l’intraprendenza di questi 5 ragazzi, giovanissimi ma già consapevoli del loro potenziale. Da ciò l’inserimento di alcuni loro brani in varie compilation e vari loro featuring in album di artisti campani del panorama Hip Hop.
Anche i loro live vengono apprezzati da un pubblico sempre maggiore portandoli a condividere palchi con artisti come Almamegretta, Colle Del Fomento, Cosang, Moddi-Trix-Kaos, ecc.
Nel 2008 entrano nell’orbita dell’etichetta Suonivisioni e cominciano a lavorare sul nuovo disco “Lunch” (pubblicato il 18 Aprile 2009). Il suono, pur rimanendo aperto alle più varie influenze, accentua sempre di più quello che ormai è diventato il loro marchio di fabbrica: il funk. Da qui l’esigenza di registrare il disco anche con il supporto di una vera e propria band di musicisti, che li accompagna anche nel tour che segue l’uscita del disco. A Marzo 2010 esce “re lunch” release in download gratuito con i remix di alcuni brani dell’album curati da vari produttori Campani.
Il 21 Gennaio 2012 esce “Snack 1.0” release in download gratuito con i 2 singoli “Stasera” e “So Funk”. E’ in fase di produzione anche la 2.0 e probabili altre release che si concluderanno poi con l’uscita del secondo album.
Venerdì 11 Maggio dalle ore 22.30, Retronouveau, via croce rossa 39, dalla scena Hip Hop della Campania si esibiranno a Messina i Funky Pushertz, accompagnati dai DJs resident del posto Kollasso e Boodaci's Crew di genere Rap, Reggae, Dancehall. L'evento è uno degli ultimi appuntamenti primaverili per l'esperienza “Rumble in the Jungle”, dopo aver visto a Messina, oltre alle serate in ballo su selezioni musicali di stile “Dancehall” e skratch dei DJ, artisti di fama nazionale come Colle Der Fomento, Brusco, Sicily Rebellious Sound, Madkid, Stokka & Madbuddy etc.

Fonte: http://www.tempostretto.it/news/rumble-the-jungle-funky-pushertz-musicalit-tipica-campana-unita-genere-hip-hop-old-school-targato-funk.html
Colle Der Fomento, mostro sacro del rap italiano a Messina - Scienza doppia H
Scena Hip Hop messinese in fibrillazione martedì 24 Aprile al Retronouveau
Il Colle Der Fomento nasce a Roma nel 1994 dall’incontro di Masito (al tempo conosciuto come Beffa) e Danno, due giovani rapper capitolini, con Ice One, figura chiave dell’old school italiana. Il gruppo esordisce nel 1994 con il singolo Sopra il colle che viene inserito nella compilation Rap o rap pubblicata dalla Irma Records cominciando una serrata attività di live, prima a Roma e poi in Italia, imponendosi come nuovo fenomeno nella scena hip hop accanto a grandi nomi già affermati del calibro di Sangue Misto, Frankie Hi Nrg, Otr e Articolo 31. Nel 1996 il trio pubblica sempre per la Irma Records Odio pieno, LP d’esordio del gruppo, prodotto da Ice One. Il disco ottiene un buon riscontro sia in quanto a critica che in quanto a vendite, diventando un classico del rap italiano. Dopo l’album i Colle der Fomento diventano uno dei gruppi più importanti del panorama hip hop italiano, e collaborano con numerosi artisti, tra cui Kaos One, La Pina e gli Otierre. Alcuni brani come Non ci sto con la testa, Quello che ti do e Solo Hardcore ottengono numerosi passaggi sulle radio nazionali. Nel 1997 il gruppo riceve la nomination come “Miglior gruppo emergente” al Premio Italiano della Musica, e suonano con i Fugees e con Dj Kool Herc sul palco dell’Hip Hop Village, manifestazione di portata nazionale organizzata da Radio Deejay. Nel 1999 pubblicano per la Virgin Records Scienza doppia H, che presenta testi più maturi e riflessivi rispetto al precedente. I video estratti, Vita e Il cielo su Roma, ottengono numerosi passaggi sulle principali televisioni musicali italiane, All Music, MTV e Magic TV[1], grazie ai quali entra nella Top 50 italiana. In quello stesso anno Ice One esce dal gruppo, sostituito da Dj Baro, ed il gruppo si dedica esclusivamente agli spettacoli dal vivo in Italia ed in Europa, e a numerose collaborazioni. Nel periodo successivo appaiono con collaborazioni sugli album di Esa, Turi, Sparo Manero, Dj Shocca, Dj Double S, Primo & Squarta e Gente guasta. Nel frattempo affiancano sul palco veri e propri mostri sacri del rap, quali De La Soul, Eric Sermon, KRS One, Redman, Dj A Track, Dj Craze. Nel 2000 il Colle suona in giro per tutta l’Italia con il crew Rome Zoo (Sparo, Due Buoni Motivi, Scimmie del Deserto, Urban Force). Nel settembre del 2005 i Colle der Fomento ritornano con un progetto loro: si tratta di Più forte delle bombe, EP di quattro tracce autoprodotto con produzione musicali di Mr Phil. Nel 2006 i Colle der Fomento suonano al Teatro Strehler di Milano ( invitati dal sindaco di Roma Walter Veltroni per eseguire il brano “Il Cielo Su Roma” all’interno dell’appuntamento “Roma incontra Milano” come rappresentante della cultura capitolina) e partecipano allo show “Gli Originali” prodotto dalla Redbull Homegroove dove i maggiori rapper (Kaos One, Moddi, Turi) e breakers (Next One) si esibiscono sulle musiche suonate dal vivo da Franco Micalizzi e la sua orchestra, da cui verrà estratto un Dvd. L’album vero e proprio viene realizzato a fine 2006 e pubblicato nel febbraio del 2007, è un LP autoprodotto e curato dal trio in ogni dettaglio, dal titolo Anima e ghiaccio che vede la partecipazione dei Gente de Borgata e di Kaos One, e conta sul lavoro di numerosi produttori fra cui Squarta, Don Joe, Lou Chano, Bonnot, Turi e altri ancora. Il disco riceve un ottimo successo di critica e di vendite ed è attualmente alla terza ristampa e da il via a un nuovo periodo di collaborazioni e di live in giro per l’Italia e per l’Europa. Nel 2007 il Colle partecipa all’Hip Hop M.E.I. ad alcune date del Pass The Mic, il tour organizzato da Assalti Frontali con Esa, Inoki, Dj Skizo e Dj Gruff che li porta a suonare all’Italian Wave e al Gusto Dopa al Sole. Nel 2008 viene pubblicato il singolo in edizione limitata in vinile “Balla coi Lupi” prodotto da Gengis Khan e da Sine. Nello stesso anno il Colle Der Fomento suona a Barcellona al Teatro Apolo e a Vienna al Festival di Hip Hop internazionale Diversidad organizzato dal rapper marsigliese Akhenaton del gruppo IAM. Nel 2010 il Colle continua una serrata attività di live in tutta Italia e divide il palco con il Wu Tang Clan e con Busta Rhymes in due degli appuntamenti Hip Hop di maggior successo della capitale. Nel 2011 partecipano insieme a dj Style a “C’era una volta a Roma” all’ Auditorium della capitale; un orchestra di cinquantadue elementi diretta dal maestro Massimo Nunzi insieme a Dino Piana, Giuliano Palma e moltissimi altri. Attualmente il gruppo è in studio per registrare il loro quarto album ufficiale.
Martedì 24 Aprile 2012 dalle ore 22, torna sulla scena b-boying messinese dopo dieci anni, Colle Der Fomento in Live accompagnato dai Dj resident Kolasso, Boodaci's Crew "TonyProe, Root'sMonkey Papalia, Rico(vox)", al Retronouveau via croce rossa 39, ingresso prevendita 10 €, per un sound hardcore rap di potenza unita ai testi chiari e diretti tipici della schiettezza dei rappers capitolini.
Fonte: http://www.tempostretto.it/news/scienza-doppia-h-colle-der-fomento-mostro-sacro-rap-italiano-messina.html
Esa, Primo, Kiave, Mirko Miro, colossi indiscussi dell'Hip Hop Italiano a Messina - Teste di rap – Jam
Primavera in piena esplosione B-boying nello Stretto, Giardino Corallo tinto di Writing, Breakdance, Freestyle MC contests, live e djing
Sabato 7 Aprile 2012 è l'evento clou della stagione per gli appassionati della Cultura Hip Hop nelle scene del Sud Italia e non solo. Nomi altisonanti della storia e del presente del rap italiano come Esa, Kiave, Primo e Mirko Miro, faranno tappa in città, accompagnati sin dal primissimo pomeriggio dalle arti fondamentali delle quattro discipline di questa cultura. Competizione e creatività avranno spazio tramite i partecipanti b-boys del Mezzogiorno nei contest di writing, breakdance e freestyle rap sulle onde musicali dei Dj Mbatò, Dj Manueli e Zuluvibez, per poi proseguire con i live di artisti emergenti come 22esimo Quartiere, Double Damage, The Blokers, Acque Luride Oscure, Sinistro MC, Uattorio, Nobridge, Kanaglia, Kres2. Il tutto farà da cornice ai “big” ospiti a Messina:
Esa, fratello di Tormento e Marya, nel 1991 esordisce con il collettivo Otierre, nato dall'unione di breakers, beatmakers, DJs ed Mcs. La formazione è costituita da Azza, DJ Fede, DJ Irmu, DJ Nitro, DJ Vez, DJ Vigor, Esa, Intruso, Limite, Polare, Torrido e, in seguito dalla Female Mc La Pina. Nel 1996 esce anche Neffa & i messaggeri della dopa, che vede la partecipazione di Esa. Nel 1998 Esa e Polare fondano il gruppo Gente Guasta. Collaborano con diversi artisti della scena italiana, come Rome Zoo, Fritz Da Cat, DJ Alik, Manifest, DJ Double S, Uomini Di Mare, The NextOne e realizzano due album, dal titolo La grande truffa del rap e Quinto potere. Il 2002 è l'anno del primo progetto solista di Esa, che pubblica Tutti Gli Uomini Del Presidente, autoprodotto e distribuito dalla Vibrarecords. Nel mese di settembre El Presidente si occupa della regia del videoclip di Sei Tu dei Sottotono. Nel 2004 partecipa alla compilation Street Flava 2nd Avenue, prodotta dall'emittente radiofonica Radio Italia Network. A fine 2005, stringe una collaborazione con Fish, ex dj dei Sottotono, svolgendo un ruolo fondamentale nella creazione dell'album Robe Grosse. Registra, insieme a Fish e alla cantante Kelly Joyce, Mi Porti Su, cover del successo degli Snap, Rhythm is a dancer.30 giugno 2006, il secondo album solista Tu sei bravo, mentre il 25 novembre 2010 esce il secondo album dei Siamesi Brothers con Tormento, intitolato La macchina del Funk.
Primo, Grandi Numeri e Squarta pubblicano nel 2001 Rock 'n' Roll. Segue Heavy Metal, del 2004. Nel 2005 Primo esordisce come solista in Bomboclat, album prodotto da Squarta, in cui spiccano collaborazioni con Amir, Turi, Tormento e i componenti vicini ai Club Dogo della Dogo Gang. Nel 2006 torna ad incidere sotto il nome di Cor Veleno, il nome del disco è Nuovo nuovo, che vanta collaborazioni con Amir, Tormento e Roy Paci. Nel 2008 lavora ad un nuovo progetto assieme a Squarta, il titolo dell'album è Leggenda, che ottiene un discreto successo ed i singoli (Sotto Shock il primo e Spigne il secondo) passano in rotazione sia nelle radio che nelle televisioni musicali. Nel dicembre 2010 produce con Squarta "Qui È Selvaggio",
Mirko Miro, rapper catanese, finalista nel 2001 e vincitore nel 2006 dell'evento “Da Bomb”, ha lavorato da artista anche con elementi di spessore come Kento, Kiave, Paura, Clementino, Ramtzu, Bras & Jamba, Don Diegoh, Demorè, Iasti, Sleemusiq, Giama, Kar, Tommy Boy, Frankie Yelo, Nello Style, Franco, Micha Soul (FNO).
Kiave. Dopo una serie di jam tenute da dj Lugi nella città di Cosenza, ed un mixtape, realizzato dallo stesso Lugi assieme a Dj Marcio e sul quale è presente la sua prima registrazione, Kiave forma il suo primo gruppo: Dietro Le Quinte, con Iken e Nerba. Kiave collaborerà, di lì a poco, al demo di Paola Tribe ed ai prodotti solisti dei singoli membri del gruppo: Macro Marco, il writer Dest e Otto. Con Turi, lascia tracce significative nella combo del brano “Pane a chi non ha denti” (2000) ed in un paio di pezzi successivi inclusi nell’album di Turi “L'amico degli amici” (2004). Dal 1999, forma un altro gruppo dal nome “Migliori Colori” assieme al rapper Negrè e a Dj Impro con i quali pubblicano otto brani nel 2002, stampati su cassetta. Il 16 marzo 2005 esce il primo lavoro solista di Kiave, dal titolo “Dietro le cinque tracce” (Vibrarecords – Saifam). Tra il 2005 e il 2006, conquista una delle serate di qualificazione del 2005 e la finale del 2006 del “2theBeat”, il più importante contest di freestyle italiano. Nel giugno del 2007 l'uscita dell'album che avrà il nome di “7 Respiri” in collaborazione con Bassi, Turi, FatFatCoreFunk, Zonta, Deal; il disco, inoltre, gode di Featuring interessanti come Ensi, Clementino, Cario e Brigante, Hyst. Nel 2009 forma con altri nomi celebri della scena italiana (Ghemon, Macro, Hyst, DjImpro Mecna, Rafè, Negrè) un nuovo team, riunito sotto il nome di “Blue-Nox”. Altro punto che l'mc sta cercando di sviluppare, è il tentativo, assieme ad un team di poeti e rappers, di far comunicare l'antico ed il nuovo. Alcuni teatri, infatti, hanno messo in scena un particolare tipo di spettacolo che ha, come proprio fulcro, l'improvvisazione: poeti dell'”Ottava rima”(antica disciplina poetica italiana) e rappers si “sfidano”, su argomenti dettati dal pubblico, in maniera totalmente improvvisata. La formula ha riscosso consensi tali che il suddetto collettivo di “Improvvisatori” è riuscito a proporsi anche nel teatro dell'Università di Nizza. Alla fine del 2009, ultimo lavoro di Kiave, dal titolo “Il tempo necessario”, mentre a febbraio "E' tardi Ormai" e a giugno "Redenzione". Nel maggio del 2011 viene pubblicato in collaborazione col beatmaker Macro Marco l'Ep Fuori da ogni spazio e tempo, preceduto dal singolo Fuori Moda.
Apertura cancelli ore 12:00 di sabato 7 aprile presso il Giardino Corallo, via boner 1, ingresso in prevendita: € 8.50 + € 1.50, ingresso al botteghino: € 13.00. Biglietti disponibili presso: Angrybass (Messina) https://www.facebook.com/groups/195180597225106/ 3452964961, Lady Mizzy (Catania) https://www.facebook.com/profile.php?id=1125377466, Zeromoneta (Calabria) https://www.facebook.com/profile.php?id=100003545973880, Tobia Pennisi (Catania) 3458833347 https://www.facebook.com/Tobiapennisi?ref=ts, salaVisconti di Messina,via S.Filippo Bianchi 28, tel: 090713733, punti vendita www.ticketone.it, www.ilbotteghino.it, Boxoffice (www.ctbox.it per vedere il punto vendita più vicino), www.boxol.it.
Fonte: http://www.tempostretto.it/news/teste-rap-jam-esa-primo-kiave-mirko-miro-colossi-indiscussi-hip-hop-italiano-messina.html
Brusco live al Retronouveau, di scena i ranghi alti del Reggae italiano - RUMBLE IN THE JUNGLE
Mercoledì sera l'esibizione del solista, membro in passato dei Villa Ada Posse
Appassionato di musica sin da bambino, Giovanni mette in pratica la sua passione musicale all'epoca della frequentazione del liceo Giulio Cesare di Roma, nell'epoca in cui si muovevano Piotta, i Villa Ada Posse e Chef Ragoo, quest'ultimo fonte di ispirazione e anello di congiunzione con il mondo dei centri sociali e delle dancehall. Giovanni prende in mano il microfono esibendosi in uno dei giovedì sera al Forte Prenestino chiamati Tortughe. Da lì a poco nasce la Vatikan Posse formata da Papa Giovanni e Paolo II, che inizia a farsi conoscere durante il 1991 grazie a brani come "Autoproduzione", "Legalizzate l'Erba", "Mai non se fermamo mai", "Spero soltanto". L'esperienza della Vatikan Posse dura circa un anno, ed a causa della rigorosa politica di improvvisazione ed autoproduzione, del loro lavoro rimangono solo registrazioni live oltre a testimonianze dirette dei partecipanti. Pur rimanendo amici i due membri scelgono strade diverse: Paolo II cambierà nome dapprima in Pippi Tramone e successivamente in Chef Ragoo dedicandosi alla scena Hip Hop, Giovanni invece si aggrega alla neonata Villa Ada Posse già da qualche mese fattasi conoscere nel vivace ambiente capitolino.
1993, la Villa Ada pubblica il suo primo demo in cui figurano due brani di Papa G: "Banale" e "Stretti Stretti". Nel 1996 il gruppo pubblica il fortunato Musically, autoprodotto. In questo cd Brusco G interpreta "Ciocchino" e "Zumpi&Balli" (con Raina), "Erba Libera" (con Ginko) e "Per i pisqui". In questo periodo Giovanni mantiene viva l'amicizia con Chef Ragoo partecipando al demo La Connessione ed al mini-CD Explorandom. Nel 1998 invece Brusco e Lady Flavia producono tramite la One Love hi powa, il 45 giri "Tutta na famija", stampato in Giamaica. Tuttavia, come successe per la Vatikan Posse, anche nel repertorio della Villa Ada ci sono diversi brani eseguiti solo dal vivo e mai incisi su pubblicazioni ufficiali, tra quelli eseguiti da Brusco ricordiamo: "Umanamente" (con tutta la VAP), "Me piace che m'ascolti" (con Aldan), "Me piace la gente", "Famme fa", "L'ignoranza", "Parlo chiaro" (con Lady Flavia), "Comodità" (con Ginko), "Vie a balla nella danza", "Famme vede l'accendino", "Chissà quanta gente", "L'uno contro l'altro", "Chiamami" (con Ginko), "Se me tuffo dentro ai tuoi occhi", "Nella musica" (con Ginko), "Se va!!!", "Bella Prova.
Nel settembre del 2000 Brusco decide di intraprendere la carriera solista mentre sta registrando il brano "Se vola", parte della colonna sonora del film Zora la vampira. Nell'occasione conosce Francesco Lancia, il produttore di L9, l'etichetta discografica a cui Brusco è tuttora legato. Con l'idea di far conoscere maggiormente le sue canzoni, limitate spesso ai soli cultori del genere per la rigorosa politica di autoproduzione della posse, Brusco inizia a lavorare con due produttori musicali come Mr Perez (L9) e Macro Marco (Gramigna). Nel giugno del 2001 viene così alla luce un mini-CD intitolato Brusco e contenente il brano "Ancora & Ancora" dedicato alla AS Roma, pubblicando poi altri due singoli "La mia strada" da Combo assieme a Chef Ragoo, "I sogni e le idee" da VAP @ Raina studio anthology (Raina).
Dal 2002 ad oggi, continua l'escalation a livello nazionale con i vari brani ed album di successo come "Il mondo è anche mio", “Sotto i raggi del sole”, "Abbronzatissima"con Edoardo Vianello, "Buongiorno" dall'album “Si fa presto a dire”, il tormentone estivo “Ti Penso Sempre”, cantato insieme a Lady Flavia, "Rasta non casca" nella compilation “Epicentro Romano Vol.3”, “Amore vero”, “Questo mare”, “Bullet”, “Ma chi sei”, “L'Italia”, “Solo Ganja”, “Quattroemezzo” con Roy Paci e Killacat, gli album “Take Off vol.1 e 2”, procedendo con le ultimissime produzioni, "Fino all'alba", “ La Cassetta e Il Vinile” e “Il mio universo”.
L'inizio alle ore 22.00 di mercoledì 28 marzo presso il Retronouveau, via croce rossa 39, con apertura concerto dei resident Boodaci's Crew "TonyProe,Root'sMonkey,Rico(vox)", Dj Kollasso ed a seguire l'esibizione dell'artista più atteso: Brusco.
Fonte: http://www.tempostretto.it/news/rumble-the-jungle-brusco-live-retronouveau-scena-ranghi-alti-reggae-italiano.html
Il Djing Reggae-Black Music che conta stasera al Retronouveau, Sicily Rebellious Sound sui vinili - RUMBLE IN THE JUNGLE
Musica come espressione per affermare le uniche culture giovanili contro la mafia
Sicily Rebellious Sound, The Godfava Sound from Sicily, è stato fondato nell’agosto del 2003 da Jahfire e Ganjahlova. Il nostro obiettivo di partenza era quello di diffondere questa musica in battere e levare in un isola ormai stanca di esser legata alla parola mafia. Infatti il nostro alias, The Godfava Sound, è stato scelto proprio per sfatare il mito del Padrino e far capire che ormai le cose sono molto cambiate: "Se un tempo la Sicilia era famosa per la mafia ora lo è per la musica Reggae!".
Abbiamo mosso i nostri primi passi organizzando innumerevoli dancehall illegali sulla spiaggia, accompagnati dal nostro fedelissimo Sound System di 6000 Watt, subito dopo i vari promoter dell’isola hanno iniziato a chiamarci senza sosta facendoci girare la Sicilia in lungo e in largo fino poi ad approdare nelle yard più toste dello stivale quali Roma, Bologna, Milano, Firenze, Napoli, Pisa, Genova, Catanzaro, Parma etc. Il Rebellious sin da subito si è distinto per le varie promozioni, abbiamo sempre avuto 2 yard fisse dove abbiamo allenato e cresciuto la nostra massive sino ad arrivare ai primi eventi di livello. S’è partito nel 2004 con i sound classici nazionali quali One Love, Villa Ada, Gramigna, I-Shence, Mad Kid, Northen Lights, Brusco, Boom Da Bash e il concerto live dei Sud Sound System, fino ad arrivare alla scena europea con Rodigan, Pow Pow, Sentinel, Supersonic, Civalizee, Heartical, Jah sound, Congo Natty, Mad Professor, Trojan per poi passare a quella internazionale con Lp, Shashamane ed Eccentrix. Oltre ai sound abbiamo promosso una marea di artist con nomi del calibro di Busy Signal, Elephant Man, Derrick Morgan, Luciano, Chuck Fender, Burro Banton, Morgan Heritage, Alborosie, Wayne Smith, Collie Budz, Junior Kelly, Anthony B, Million Stilez, Dawn Penn, Macka B, Skatalites, Anthony Johnson, Dennis Alcapone, General Levy, U-Brown, Ranking Joe e abbiamo collaborato per la realizzazione di Beenie Man, Mr Vegas, Israel Vibration, Julian Marley e Ward 21.
Dopo le infinite promozioni, il rebellious si cimenta nella scena nazionale dei Sound Clash vincendone due consecutivi “X-Mas Clash Milano nel Dicembre 07″ e “Sottotetto Cup Bologna nel Febbraio 09″ aspettando poi l’occasione giusta per ritornare sul campo di battaglia. Per il Rebellious il 2010 è anno di grandi cambiamenti, ad agosto si unisce al clan il giovane selecter Junior B e dopo alcuni mesi Ganjahlova lascia il sound. Il Rebellious ora più che mai continua a portare in giro per la Sicilia e l’Italia un live show carico di energia con selezioni che variano da quella foundation al digital per passare al new roots fino ad arrivare al bashment più attuale, il tutto sempre accompagnato da una valanga di DUBPLATE. Il nostro principale ed unico obiettivo rimane e rimarrà sempre quello di partenza "No More Mafia".
Start ore 22:30 di questa sera al Retronouveau, via croce rossa 39, drink card €5, con i DJ resident Kollasso e Boodaci's Crew per gli ospiti d'eccezione del settore: Sicily Rebellious Sound.
Fonte: http://www.tempostretto.it/news/rumble-the-jungle-djing-reggae-black-music-conta-stasera-retronouveau-sicily-rebellious-sound-sui-vinili.html
Al Retronouveau, il Djing Hip Hop-Reggae di Madkid - RUMBLE IN THE JUNGLE
Elemento di spicco della "Juggling Accademy", pilastro della scena Dj in Italia
Paolino aka MADKID ,“The Juggling Maestro”, è indubbiamente tra i djs italiani più apprezzati ed originali.
Nato a Taranto, attualmente vive a Bologna, dove oltre a suonare, organizza eventi di notorietà extra-urbana nei locali più noti della città. Si occupa da anni dell’ importazione e distribuzione di dischi presso il Trixshop di Bologna, stabilendo un filo diretto con la Jamaica. Dal 1999 per due anni ha fatto parte del Kaly weed suond, per poi decidere di camminare per le strade della musica da solo.
Per anni ha condotto un programma su Radio k centrale, nota emittente indipendente della città.
Nel 2003 ha formato con Dj Indi e Macro Marco la “juggling Akademy”, un progetto basato sul mixaggio, la qualità e l’originalità stilistica della musica suonata. Tale progetto ha di fatto radicalmente cambiato la scena italiana, influenzando nella tecnica e nell’arte della selezione le successive generazioni di Djs.
Madkid ha all’attivo noti mixtape: “Back in the Days”,“My Way”,"The Soulful edition" che riscuotono vasto successo tra il pubblico e gli “addetti ai lavori”. Il suo stile, inconfondibile e versatile che spazia tra Reggae, Soul e Rap, lo porta a suonare per ben 12 mesi all’anno da Milano a Ragusa, partecipando ai principali eventi della scena e collaborando con noti artisti nostrani ed esteri.
Quando suona, è impossibile non lasciarsi trasportare dalla velocità del mixaggio, seguire la scia della selezione, eclettica e talvolta insolita, che ti travolge in un percorso da lui scelto per portarti in un viaggio di suoni, vibrazioni e racconti.
Una sua session ti lascia sulla pelle sensazioni di colore e fantasia per perderti e, sull’ultima tune, poi ritrovarti con qualcosa in più.
Al via al “Retronouveau” in via croce rossa n°39 questo mercoledì 14 Marzo ore 22:30, drink card €5, l'arte del Djing con Madkid “The Juggling Maestro”, Dj Kollasso, Boodaci's Crew.
Fonte: http://www.tempostretto.it/news/rumble-the-jungle-retronouveau-djing-hip-hop-reggae-madkid.html
“L'Avvento” dei Fluxer in piena potenza al Giardino Corallo - Angry Bass
Rap napoletano a Messina, fermento del South Italy Hip Hop. Sabato sera con live e contest di freestyle messinese
Era il 1995 quando giovanissimi Tayone e Callister si incontrano per la prima volta. L'abilita' nell'esprimersi rispettivamente nello scratch e nel rap fa immediatamente scattare una stima artistica reciproca che va ben al di la' dell'amicizia e che li portera' a collaborare a fasi alterne sia in studio che dal vivo. Il fermento della scena hip hop a cavallo degli anni novanta fa da scenografia alla storia dei due che proprio in quel periodo cominciano a farsi notare. Tayone, nel 1997, conquista il primo titolo di Campione Italiano ITF dando inizio ad una carriera che lo portera' a vincere altri due titoli italiani (ITF e Vestax), a qualificarsi quarto ai mondiali ITF ed a collaborare in maniera continuativa con i massimi esponenti del djing, del rap e dell'hip hop italiano. Intanto Callister e Paura assieme al fratello Casti' fortemente influenzati dal rap innovativo dei Company Flow e dallo stile classico di 2Pac e Notorious BIG formano il leggendario gruppo "Ordine del Pariamento" diventando gli alfieri di un nuovo modo di fare rap. Padroni di un lessico e di uno slang inediti costruiscono rime su incastri metrici e ritmici fino ad allora sconosciuti e che influenzera' le generazioni a venire. Rimangono per scelta ed attitudine strettamente legati all'underground ed alle accesissime prime battle di rap (come Skillz Dector a Napoli) fucina di nuovi talenti, da cui nasce l'esperienza dei 13 Bastardi. Grazie alla credibilita' conquistata sui palchi e nelle battle, il nome de I Fluxer e' sulla bocca di molti (quasi come una leggenda) ancor prima che si pensasse alla realizzazione di un album. Gli impegni su altri fronti e la voglia di realizzare un lavoro di alta qualita' fanno dilatare molto i tempi per la realizzazione dell'attesissimo debutto, fino a quando nel 2004 Tayone e Casti cominciano ad immaginare l'album. Cosi vanno le cose: Callister da parte sua ha gia' una quantita' di rap di altissimo livello, mentre Tayone e Casti lavorano ai beat, mettono assieme un team di produzione di altissimo livello che coinvolgera' producer, rapper e musicisti di primissimo ordine. Dalle musiche partorite tra il 2004 ed il 2006 Callister incastra e cesella le rime scritte precedentemente a cappella. E' l'incredibile stile metrico e ritmico di Callister che gli permette con estrema naturalezza di poter palleggiare le rime sul beat come mai nessuno prima cera riuscito. Nasce cosi L'Avvento, il primo album de I Fluxer. Senza mezzi termini un album che scavalca i cliche del rap e delle produzioni hip hop ascoltate fino ad oggi. Un album che alterna pezzi duri ed estremi a brani di grande profondita' e poesia uniti da una raffinatezza impareggiabile, anche quando le parole ed i suoni che si usano sono decisamente d'impatto. Un ottimo sunto dello spirito de L'Avvento risiede proprio nelle rime di Callister: Shiva sa un uaglione che viene dai vasci cosa da / tu succhia voglio gusto, gusto a volonta' /Poi raffinatezza /tre testicoli,destrezza/ test per i pericoli /peripezie per i vicoli pieni di munnezza. Ora e' L'Avvento: I Fluxer.
Dopo aver ospitato a Messina artisti dal calibro di Kento, Paura, Rocco Hunt, Loop Loona, Kaos, Inoki, etc, il gruppo Angry Bass darà il via allo show presso il Giardino Corallo sabato 10 Marzo dalle ore 21:00, ingresso 5 euro più consumazione, riscaldando l'ambiente con i live dei messinesi Jos e Uattorio, contest freestyle rima dopo rima fra rappers ed a seguire in scena, i “Guest Star” della serata Callister, Tayone, Casti e Dj Snatch.
Fonte: http://www.tempostretto.it/news/angry-bass-avvento-fluxer-piena-potenza-giardino-corallo.html
L'MCing di Stokka & Madbuddy in onda di Hip Hop sulle coste messinesi - RUMBLE IN THE JUNGLE
Al Retronouveau, il fuoco della scena di Messina reincontra i rappresenters del Rap palermitano. Djing e freestyle breaking mercoledì 29 febbraio.
Nel panorama hip-hop meridionale spiccano due ragazzi siciliani, amatissimi dagli ascoltatori per il loro stile, ovvero Ciccio Stokka & MadBuddy alias Tasters. I due ragazzi (veri nomi Francesco e Marco), originari di Palermo, si incontrano nel 1994 e stringono rapporti d'amicizia. Sono entrambi amanti del rap e cominciano a frequentare insieme le prime jams e gli street-contest di breaking, writing, djing, MCing. Si parla delle prime sfide, in quel periodo la Zona Dopa organizza contests ovunque e le possibilità di farsi sentire certo non mancano. Solo nel 2001, però, incidono un lavoro di coppia. "Palermo Centrale", demo d'esordio, ha un buon riscontro con il pubblico. Continuano a far gavetta nelle jams e nel 2003 pubblicano l'EP "La Cura Del Microfono", apprezzato dalla critica e dagli ascoltatori di rap che li considerano ormai personaggi di spessore sulla scena nazionale.
La ricetta è molto semplice: Stokka è il producer che di tanto in tanto si dà alle rime mentre MadBuddy è l'MC. I due si amalgamano bene, costituendo un duo completo e sicuro. Punto certamente a loro favore è la presenza di temi forti in molte loro canzoni, dal disagio sociale allo stile Conscious hip hop, che li eleva dalla massa autocelebrativa italiana. Stokka & Buddy girano l'Italia con lentourage dei Tasters e il marchio GoTaste diventa un simbolo del Sud Italia musicale. Collaborano con vari esponenti della scena e certamente da ricordare è la loro partecipazione a "60 Hz" di DJ Shocca, producer veneto: per la compilation sfornano "GhettoBlaster", traccia pluridecorata nella quale duettano con lo storico dj Double S, componente dell'Alien Army e protagonista di svariate ere del rap. Producono brani anche per la "Street Flava Compilation 2nd Avenue" di Radio Italia Netwok, per la precisione "Giorni Di Sole", e "Beatgym" (pezzo in questione "19:30 Jungla Urbana"). Stokka si unisce a Frank Siciliano e Roc Barakys (a.k.a. Shocca) formando l'Unlimited Struggle Team. Buddy non sta a guardare e partecipa al contest di freestyle 2TheBeat. condotto da Inoki e Lugi. Nel 2005 compaiono su "Parole" di Mistaman e terminano il loro primo disco "a tutti gli effetti": "Blocknotes", considerato da molti il miglior prodotto dell'anno, è composto da ben diciotto tracce che confermano i due talentuosi palermitani una promessa e al contempo una realtà del rap nostrano.
Di fronte allo spettacolo dello Stretto di Messina, il “Retronouveau” in via croce rossa 39, darà il via alle danze mercoledì 29 febbraio ore 22:30, drink card €5, accompagnati fino a fine serata dai DJ set messinesi Kollasso, Tonyproe e Rootsmonkey dei Boo Daci's Crew in collaborazione con Sbeberz Rasta Radio per una piena fusione Hip Hop-Sicily East Coast Reggae.
Fonte: http://www.tempostretto.it/news/rumble-the-jungle-mcing-stokka-madbuddy-onda-hip-hop-sulle-coste-messinesi.html

¯`·.·•

  • Karia - Bleach: ☞Io sono sano di mente...è il mondo che è fuori di testa!
  • Inoki: ☞Illuminami oppure prodigati per tenermi a bada.
  • David Icke: ☞L'amore infinito è l'unica verità, tutto il resto è illusione.☞Le parole "pazzo" e "malato di mente" sono sempre state usate nel corso della storia per descrivere persone e idee che sono semplicemente diverse. E "diverso" non vuol dire sbagliato. Molte delle idee che un tempo furono condannate e ridicolizzate sono poi entrate a far parte della saggezza comune. Prima vi ridicolizzano; poi vi condannano; poi vi dicono che hanno sempre saputo che avevate ragione.
  • Novalis: ☞Il pensiero è soltanto un sogno del sentimento. ☞Il poeta comprende la natura meglio dello scenziato. ☞Il senso per la poesia ha molto in comune col senso per il misticismo; rappresenta l'irrappresentabile, vede l'invisibile, sente il non sensibile. ☞Agli uomini nessuna cosa è impossibile, ciò che voglio posso. ☞La vita non dev'essere un romanzo impostoci, bensì un romanzo fatto da noi. L'amore è lo scopo finale della storia del mondo, l'amen dell'universo. ☞noi siamo il destino che regge il mondo. ☞Il mondo è un indice enciclopedico e sistematico del nostro spirito, una metafora universale, un'immagine simbolica di esso. ☞Il sentimento morale è in noi il sentimento della potenza assoluta di creare, della libertà produttiva, della personalità infinita del microcosmo, della divinità propriamente detta in noi.
  • Gandhi: ☞Sono in effetti, un sognatore pratico. I miei sogni non sono impalpabili nullità. Voglio convertire il più possibile i miei sogni in realtà. ☞Se una qualche mia azione che aspiri ad essere spirituale si dimostra poco pratica, va dichiarata fallimentare. Credo che l'atto più spirituale debba essere il più pratico, nel vero senso del termine. ☞Sono troppo consapevole delle imperfezioni della specie cui appartengo per potermi irritare contro un qualsiasi membro di essa. ☞La non-violenza opera in maniera assai misteriosa. Spesso le azioni di un uomo appaiono difficilmente analizzabili in termini di non-violenza. ☞Mi dichiaro idealista pratico.
  • Kurosaki Ichigo: Anche se non credi alle mie parole, i tuoi occhi mi crederanno...
╔════════════════════╗
█▄█ █ █▀█ █▄█ █▀█ █▀█
█▀█ █ █▀▀ █▀█ █▄█ █▀▀
╚ ═ ═ ═Ȼ ย ℓ τ ย я Δ═ ═ ═ ═ ═ ═ ═ ═ ═
Licenza Creative Commons
Questo Blog è rilasciato con la licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 3.0, pertanto questo Blog è libero, e può essere riprodotto e distribuito, con ogni mezzo fisico, meccanico o elettronico, a condizione che la riproduzione del testo avvenga integralmente e senza modifiche, a fini non commerciali e con l'attribuzione della paternità dell'opera nei modi indicati dall'autore in modo tale da non suggerire che essi avallino te o il modo in cui tu usi l'opera. Mendoza120's Blog by Mendoza120 is licensed under a Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 3.0 Unported License.
Based on a work at mendoza120.blogspot.com.
Permissions beyond the scope of this license may be available at http://www.youtube.com/user/Mendoza120s.